Trieste family…in tempi di Barcolana!

 


In tempi di Barcolana…Mamma Giusy, cara amica palermitana di Turisti per Scelta, ci racconta il suo bel weekend a Trieste in compagnia del suo ometto “cinquenne”!

Trieste città dai tanti volti: elegante, salottiera, marina, ventosa, amichevole e misteriosa…una delle più belle città di Italia ma ancora una vera e propria scoperta per molti! Noi ci siamo stati in primavera, mamma papà e Gabriele di 5 anni ed abbiamo scoperto come possa essere affascinante da visitare anche per i bimbi! Castelli, vicoli suggestivi, cale e rive, tram d’epoca e grotte avventurose.

Inoltre proprio in questi giorni Trieste fa da cornice ad un bellissimo ed affollatissimo evento: la Barcolana, spettacolare regata velica storica che vede partecipanti da tutto il mondo. Dunque quale migliore occasione per visitare questa splendida città e godersi nel frattempo la Barcolana e tutti gli eventi paralleli per grandi e piccini? http://www.barcolana.it/

Il nostro viaggio a Trieste inizia un venerdì pomeriggio, dopo essere arrivati il giovedì sera a Treviso ed avere trascorso lì un po’ di tempo…ma questo meriterebbe un post a parte, ed inizia con una meravigliosa apparizione nella strada di passaggio in taxi dalla Stazione all’Hotel…quando ci troviamo d’un tratto davanti alla maestosità e bellezza di Piazza dell’ Unità d’Italia.
Posate le valigie in albergo (situato a due passi dalla famosa piazza) corriamo subito fuori tutti e tre a fare un giro alla scoperta della città tra i suggestivi vicoli di Cavana, il centro storico cittadino, il vecchio quartiere ebraico e per l’appunto Piazza dell’Unità d’Italia, senza alcun dubbio una delle piazze più belle di Italia e non solo. Continuiamo a passeggiare per i moli vicini, le Rive triestine, sul lungomare tra i gabbiani a goderci il tramonto.

Il sabato inizia con visita alla parte più antica della città, il Castello, la cattedrale di San Giusto ed il bel Parco della Rimembranza . Un bel giretto tra le strade del Borgo Teresiano e poi dritti dritti a prendere il bus che porta alla fermata dello storico Tram di Opicina. La Trenovia Trieste-Opicina offre una delle più belle esperienze da vivere in città, un antico tram a trazione mista che si inerpica facendo una ripida salita su una collina offrendo scorsi panoramici della città e del mare. Prima di arrivare alla fermata all’Obelisco abbiamo deciso di scendere dal Tram per seguire una simpatica comitiva che conosceva un’ Osmize dove potersi fermare per il pranzo e la scelta è stata davvero ottima! Le Osmize sono delle specie di osterie caratteristiche della zona, punti di ristoro dell’altopiano carsico dove vengono serviti vini e salumi in un’atmosfera accogliente ed informale. http://www.osmize.com/ Esperienza da non perdere!
Dopo questa pausa rifocillante, abbiamo deciso di incamminarci a piedi seguendo la linea della trenovia fino al capolinea per tornare così in città col Tram e prepararci alla visita di un altro bellissimo ed imperdibile luogo triestino: Il Castello di Miramare. Appena arrivati al Castello siamo rimasti a bocca aperta…l’asburgica residenza si affaccia direttamente sul mare ed è immersa in un’enorme parco. Ci siamo così persi tra le storie dell’Arciduca Ferdinando Massimiliano, che ne ordinò la costruzione, la visita delle stanze del Castello ed una rilassante passeggiata nel parco al tramonto a conclusione della nostra giornata piena piena. http://www.castello-miramare.it/

Domenica ce la siamo presa comoda e abbiamo vagato un po’ per le strade di Trieste, il Canale Grande, negozi e botteghe, prima di andare a prendere il bus per andare a visitare la suggestiva Grotta Gigante. La zona dell’altipiano carsico conosce la presenza di tante grotte più o meno grandi e visitabili, la Grotta Gigante, come indica il suo nome, è una delle caverne più grandi al mondo attrezzate per visite turistiche ed è interessante da un punto di vista speleologico e paleontologico ma soprattutto assolutamente magica agli occhi di un bimbo di 5 anni…un vero e proprio viaggio al centro della terra con i suoi 100 e rotti metri di profondità e i 500 gradini da scendere e…risalire tra stalattiti e stalagmiti! http://www.grottagigante.it/

Così si è concluso il nostro bellissimo weekend triestino…con la voglia di ritornare e di ripartire proprio da lì dove siamo rimasti per continuare il nostro viaggio verso il Carso e l’Istria…Prossima puntata!

Se Ti serve un consiglio o qualche “dritta” family friendly, magari su dove andare a dormire, contattaci e saremo felici di aiutarti grazie alla consulenza del nostro team di genitori, esperti viaggiatori!